Benvenuto nella mia casa

Book confidential - Start where you are

Benvenuto su Book Confidential.

Chi sono in 15 secondi

Stefano.
Sono curioso.
Nato nel 1975.
Mi piace correre.
Mi piace leggere.
Mi piace scrivere.
Mi piace stare da solo.
Non mi piace il rumore.
Mi entusiasmano le sfide.
Sono laureato in ingegneria.
Mi piace stare in compagnia.
Non finirò mai di conoscermi.
Sono appassionato di tecnologie.
Non sopporto molto il caldo afoso.
Non mi piace sprecare il mio tempo.
Mi piace svegliarmi presto la mattina.
Mi piace scoprire come sono le persone.
Mi piace abitare sia in città che in campagna.
Ho scoperto la lettura tardi e non l’ho più abbandonata.
Mi tuffo su qualsiasi cosa che mi permetta di imparare cose nuove.

Chi sono in 15 minuti

Sono Curioso

Sin da piccolo alle scuole elementari ero molto curioso. Non mi attiravo le simpatie delle insegnanti perché chiedevo troppe cose. Al liceo un’insegnante mi mise in punizione perché facevo troppe domande.

Per mantenere in forma la mia curiosità leggo, viaggio, studio, mi impegno a non fare sempre lo stesso percorso con l’auto, corro, osservo e faccio domande.

La cosa importante è non smettere mai di domandare. La curiosità ha il suo motivo di esistere. Non si può fare altro che restare stupiti quando si contemplano i misteri dell’eternità, della vita, della struttura meravigliosa della realtà. È sufficiente se si cerca di comprendere soltanto un poco di questo mistero tutti i giorni. Non perdere mai una sacra curiosità

Albert Einstein
Book Confidential Einstein

Mi piace leggere

Non sono uno scrittore, anzi a scuola ero negato a scrivere. Ricordo bene quando mi mettevano quel foglio bianco davanti. Ogni volta era una sfida riempire almeno quelle tre o quattro colonne. Non ero nemmeno un gran lettore, anzi ho iniziato a leggere molto tardi dopo essermi laureato in ingegneria. Pensavo che non si potesse provare piacere a leggere e studiare.

Poi ad un certo punto è esplosa la passione per i libri e la lettura. L’ho maturata con il tempo. Oggi posso dimenticarmi in valigia una maglietta ma di sicuro non dimentico mai di portare con me un libro.

I libri sono sempre con me. Leggo la mattina presto, leggo la sera dopo cena, ascolto audio-libri quando vado a correre. La lettura fa parte della mia giornata. Mi piace leggere più libri contemporaneamente. Tutti mi prendono in giro sul fatto che giro sempre con uno o due libri in mano. Compro parecchi libri ma non li leggo tutti.

Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria. Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito.. perché la lettura è un’immortalità all’indietro

Umberto Eco
Book Confidential Umberto Eco

Mi piace Scrivere

Scrivo perché mi aiuta a capire meglio quello che ho letto. Scrivo per tenere traccia di alcuni miei comportamenti e di alcune mie scelte. Scrivo per fare un po’ di ordine. Scrivo perché mi piace. Questo blog Book Confidential è il mio quaderno di appunti.

Scrivo per imparare qualcosa che non so. Non mi riferisco adesso all’arte della scrittura, ma al resto: a un qualche sapere o competenza specifica, oppure a quel sapere più generale che chiamano “esperienza della vita”. Non è il desiderio di insegnare ad altri ciò che so o credo di sapere che mi mette voglia di scrivere, ma al contrario la coscienza dolorosa della mia incompetenza. Il mio primo impulso sarebbe dunque di scrivere per fingere una competenza che non ho? Me per essere in grado di fingere, devo in qualche modo accumulare informazioni, nozioni, osservazioni, devo riuscire a immaginarmi il lento accumularsi dell’esperienza. E questo posso farlo solo nella pagina scritta, dove spero di catturare almeno qualche traccia d’un sapere o d’una saggezza che nella vita ho sfiorato appena e subito perso

Italo Calvino
Italo Calvino

Mi piace passare del tempo da solo

Non sono un eremita ma amo passare del tempo da solo. Rifletto. Leggo. Scrivo.

Quando passo del tempo da solo riesco a concentrarmi meglio. Passare una mattina a leggere un libro, poi un blog, poi vedere un video, può sembrare una grossa perdita di tempo. In realtà per me è un guadagno.

Non mi piace il rumore

Non mi piace il rumore generato dall’uomo.

Il rumore generato dalla natura è rilassante. Le onde del mare, le cicale che cantano, la pioggia, l’acqua di un ruscello, il gallo che canta.

Non amo le code, il rumore delle auto, le urla sguaiate delle persone al mare, non amo chi urla. Mi piace stare in silenzio.

Sono Italiano

  • La famiglia è molto importante
  • Adoro il cibo di qualità cucinato bene
  • Sono molto affezionato al posto dove sono nato.
  • La casa è un rifugio
  • Mi piace mangiare seduto

Sono Europeo e forse ho vissuto qualche altra vita in America

  • Mi dedico molto al lavoro
  • Rispetto le scadenze ad ogni costo.
  • Cerco sempre di trovare il lato positivo
  • Non amo il caffè e il calcio

Mi tuffo su qualsiasi cosa che mi permetta di imparare cose nuove.

Fare sempre le stesse cose mi annoia. Appena posso mi tuffo in un mondo nuovo.

L’abitudine è il più spietato dei veleni perché entra in noi lentamente, silenziosamente, cresce a poco a poco nutrendosi della nostra inconsapevolezza, e quando scopriamo d’averla addosso ogni fibra di noi s’è adeguata, ogni gesto s’è condizionato, non esiste più medicina che possa guarirci

Oriana Fallaci
Book Confidential Oriana Fallaci

Non mi piace sprecare il mio tempo

Quando ero piccolo pensavo che il tempo fosse infinito. Le estati non passavano mai. Tutte le persone che conoscevano erano sempre le stesse. I cantanti e gli sportivi erano sempre gli stessi. Poi con gli anni ho scoperto che le cose cambiano, gli sportivi sono diventati allenatori, alcuni cantanti sono scomparsi dalla circolazione. Il tempo passa. Con gli anni il tempo passa sempre più veloce.

Voi occidentali, avete l’ora ma non avete mai il tempo

Mahatma Gandhi
Gandhi Book Confidential

Non mi piace sprecare il mio tempo con cose inutili. Non voglio fare cose per compiacere gli altri o perché è meglio farle altrimenti chissà che succede. Non mi piace fare cose tanto per passare il tempo.

Mi considerano pazzo perché non voglio vendere i miei giorni in cambio di oro. E io li giudico pazzi perché pensano che i miei giorni abbiano un prezzo

Khalil Gibran

Su tante cose devo migliorare (lista da aggiornare continuamente….)

  • Ascoltare di più e parlare di meno.
  • Non prendere le cose troppo sul serio.
  • Accettare che non si può piacere a tutti
  • Accettare alcuni compiti ripetitivi e burocratici. Si possono limitare, ma non eliminare del tutto.
  • Dedicare più tempo al divertimento
  • Pianificare meglio il mio tempo
  • Imparare a rilassarmi completamente
  • Concentrarmi sul presente
  • Ricordare che l’immagine non è la realtà

It doesn’t matter where you come from, where you think you are going, what job or career you have had or think you should have. You are not too late, and you’re not too early

Bill Burnett & Dave Evans – Designing your life

Foto di Umberto Eco: by Eric Vandeville/ABACAPRESS.COM

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *