4 libri da leggere prima dei 20 anni


Libri da leggere prima dei 20 anni

I testi che mi diedero a scuola me li sono dimenticati, quelli che ho deciso di leggere per conto mio li ricordo ancora.

Antifragile prosperare nel disordine – Nassim Nicholas Taleb

Piccola premessa. Quando avevo 20 anni non ero un grande lettore, tutt’altro, i libri per me significavano studio e quindi noia.

Ma allora che senso ha pensare ai libri da leggere prima dei 20 anni?

La mia speranza è che qualche ventenne capiti per caso qui su questo blog, magari colpito dalla fotografia di questi libri stropicciati, ed inizi a zompettare tra un paragrafo e l’altro fino a rimanere magicamente incuriosito da qualcuno di questi libri.

Non si tratta della solita lista dei libri classici da leggere assolutamente, si tratta di quattro libri che possono aiutare a riflettere sulla vita, sul tempo, sul lavoro e su come iniziare, sin da subito, a pensare fuori dagli schemi.

A me sarebbero serviti molto, ne sono sicuro. Magari non avrei colto il significato più profondo oppure non avrei letto tutti i libri più lunghi ma qualcosa mi sarebbe restato.

E allora partiamo con la mia lista.

1. Lettere a Lucilio – Seneca

Puoi indicarmi qualcuno che dia un giusto valore al suo tempo e alla sua giornata, e che si renda conto com’egli muoia ogni giorno?

Lettere a Lucilio – Seneca
Libro da leggere prima dei 20 anni - Lettere a Lucilio Seneca

Questo libro è costituito da 124 lettere scritte dal filosofo stoico Seneca al suo amico Lucilio nell’ultima fase della sua vita. Non è certo se queste lettere furono davvero spedite a Lucilio oppure si tratta di un espediente letterario usato da Seneca.

Si va beh, ma viviamo negli anni duemila, che vuoi che me ne faccio dei consigli di questo Seneca vissuto migliaia di anni fa?

Ecco la cosa che colpisce di questo libro è proprio la sua modernità.

In fondo l’uomo nella sua essenza è rimasto sempre lo stesso, i suoi sentimenti, le sue paure, i suoi sogni sono sempre quelli di migliaia di anni fa e Seneca riesce a fare un’analisi puntuale di tanti aspetti della vita che conosciamo ma che, per la maggior parte delle volte, tendiamo a nascondere sotto al tappeto oppure a non pensarci.

Le lettere a Lucilio sono una sorta di boa a cui aggrapparsi per non farsi travolgere dalle corse inutili della vita.

A 20 anni sembra tutto veloce, tutto va fatto subito, bisogna muoversi, correre e fare.

Tutto giusto, ma se riesci a riflettere un po’ meglio sulla direzione da prendere, sarai molto avvantaggiato rispetto a tutto il resto della folla che si muove senza sapere dove vuole andare.

Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare

Seneca

Ogni lettera è una chiacchierata con Seneca che prova a rispondere ad un sacco di domande.

  • Cosa significa provare a vivere cercando di raggiungere la felicità?
  • La lettura giova?
  • Cosa significa la vera amicizia?
  • La semplcità è importante?
  • È importante raccogliersi in se stessi?
  • Quali sono i veri beni dell’uomo?
  • La vecchiaia ha le sue gioie?
  • I fatti devono andare d’accordo con le parole?
  • Cos’è la vera goia?
  • Come si deve affrontare la morte?
  • Cos’è la vera saggezza?
  • La vita è breve?
  • Le api ci possono essere di esempio?
  • I viaggi possono guarire le malattie dello spirito?

Alcuni consigli finali su come leggere il libro:

  • Non è un libro da leggere tutto di un fiato.
  • Non bisogna farsi spaventare dal numero delle lettere. Si possono leggere le lettere che ci sembrano più interessanti, ci si può fare un’idea leggendo il titolo.
  • Non è necessario seguire l’ordine cronologico, possiamo saltare da una lettera all’altra sulla base dei nostri interessi.
  • È un libro da consultazione, da lasciare sopra al comodino.

Raggiunge il culmine della sapienza chi sa di che cosa debba gioire e non pone la propria felicità in potere altrui.

Lettere a Lucilio – Seneca

2. Il deserto dei tartari – Dino Buzzati

Fino ad allora egli era avanzato per la spensierata età della prima giovinezza, una strada che da bambini sembra infinita, dove gli anni scorrono lenti e con passo lieve, così che nessuno nota la loro partenza.

Il Deserto dei tartari – Dino Buzzati
Libro da leggere prima dei 20 anni - Il Deserto dei tartari Dino Buzzati

Magari è capitato solo a me ma fino ai 30 anni non ho mai pensato al fatto che la vita fosse limitata. Non avevo nè il tempo e nemmeno la voglia di mettermi a pensare a queste cose.

Poi all’improvviso arriva un momento in cui è tutto chiaro: non siamo immortali.

Il deserto dei tartari è un libro un po’ lento e riflessivo ma potentissimo. Ci aiuta riflettere sul senso della vita e sopratutto ci aiuta a capire che non ha senso aspettare: dobbiamo giocarcela tutta e prima possibile!

Le abitudini sono una sorta di anestetizzante e all’improvviso passiamo da “Ma si! ho tempo per cambiare! Poi ci penso!” ad “Ormai è troppo tardi per cambiare! Dovevo pensarci prima!”.

Ma dai che stai dicendo? Io ho 20 anni mica sono come te! Ho tutta la vita davanti!

Anche io dicevo come te ma poi il tempo corre veloce e all’improvviso ci si volta indietro e si vede che un cancello sprangato alle spalle che chiude la via del ritorno, per citare Dino Buzzati.

Ora penserai che sono pessimista e che questo libro è una palla! Invece no, penso che questo libro ti aiuti ancora più ad affrontare la vita con ottimismo e coraggio.

Quante volte sentirai persone che ti diranno: “Tu sei ancora giovane! Non ti preoccupare fai ancora in tempo!”. Invece di ascoltare queste sirene invecchiate, leggi il deserto dei tartari di Dino Buzzati e metticela tutta.

3. So Good they can’t ignore you – Cal Newport

Don’t follow your passion; rather, let it follow you in your quest to become so good that they can’t ignore you

So good they can’t ignore you – Cal Newport
Libro da leggere prima dei 20 anni - so-good they cant ignore you

Ho scoperto questo libro grazie a Derek Sivers. Il blog di Derek Sivers, denso di tante cose interessanti, ha una sezione FAQ dove risponde a tutta una serie di domande. Alla domanda “What should I do about my career?” risponde “Read the book “So Good They Can’t Ignore You”.

Si va beh, ma io che ne so di cosa vorrò fare nella vita? Ora non voglio pensare al lavoro o alla carriera! Voglio solo divertirmi!

Non dico di non divertirti, il divertimento alla tua età è sacro ma inizia a pensare alla tua carriera lavorativa come qualcosa da costruire bene sin dall’inizio.

A meno che tu non sia ricchissimo dovrai lavorare durare durante la tua vita, allora affronta bene quest’aspetto della tua vita.

Qualsiasi cosa tu decida di fare non lasciarti ingannare dagli stereotipi tipo: “Fai della tua passione il tuo lavoro” “Studia, prendi il massimo dei voti e trova un lavoro dove ti pagano tanto!” “Sbrigati a finire l’univeristà e poi vieni a lavorare nella studio di papà”.

Il prof. Cal Neport ti accompagnerà attraverso una serie di riflessioni interessanti e controcorrente tipo: invece di seguire la trappola di “segui la tua passione” adotta l’approccio dell’artigiano (craftsman mindset) cioè cerca di acquisire delle competenze rare che ti rendono unico o molto raro.

Acquisire queste competenze richiede sacrificio e dedizione per cui all’inizio servirà solo tanto impegno e sacrificio. Poi con il tempo, quando diventerai esperto, riuscirai a trovare soddisfazione e, solo quando riuscirai ad avere il controllo sulle tue giornate lavorative, potrai dire di aver trovato la tua passione.

The happiest, most passionate employees are not those who followed their passion into a position, but instead those who have been around long enough to become good at what they do.

So good they can’t ignore you – Cal Newport

4. Antifragile – Nassim Taleb

L’antifragilità va al di là della resilienza e della robustezza. Ciò che è resiliente resiste agli shock e rimane identico a se stesso; l’antifragile migliora.

Antifragile prosperare nel disordine – Nassim Nicholas Taleb
Libro da leggere prima dei 20 anni - Antifragile Nassim Taleb

Ho già scritto un lungo post proprio sul libro Antifragile di Nassim Taleb che ti consiglio di andare a leggere.

Va bene ma perché devo proprio leggere questo mattone di 466 pagine a vent’anni? Cosa ho fatto di male per meritarmi questo?

Hai ragione, non è un libro semplice, non è un libro che si legge in due giorni e Nassim Taleb ha un atteggiamento che può sembrare arrogante.

Però ti consiglio di leggerlo perché ti aiuterà a ragionare fuori dagli schemi.

Ti aiuterà ad apprezzare il mondo senza farti guidare dai pregiudizi; ti aiuterà anche a cogliere le occasioni che la vita ti presenterà.

Si lo so, è solo un libro, poi la vita dovrai affrontarla da solo, ma spero tanto che questo libro ti aiuti a riflettere su tante piccole cose che io alla tua età non mi sognavo nemmeno di immaginare.

Diventa antifragile prima possibile.

Conclusioni

  • Le lettere a Lucilio ti aiuteranno a capire meglio te stesso.
  • Il deserto dei tartari ti aiuterà ad essere più coraggioso e a giocartela tutta.
  • So Good they can’t ignore you ti aiuterà ad affrontare il mondo del lavoro con l’approccio giusto.
  • Antifragile ti aiuterà a pensare fuori dagli schemi.

Puoi leggere, leggere, leggere, che è la cosa più bella che si possa fare in gioventù: e piano piano ti sentirai arricchire dentro, sentirai formarsi dentro di te quell’esperienza speciale che è la cultura

Pier Paolo Pasolini

Puoi seguirmi qui



0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.