De Brevitate Vitae, Seneca e il tempo


L'Arte di Vivere a lungo, De Brevitate Vitae, Saggio di Seneca sul tempo

Il tempo che ci è stato assegnato non è poco, di per sé, siamo noi che ne perdiamo molto.

De Brevitate Vitae – Seneca e il tempo

Un mio compagno di classe al liceo non si dedicava molto allo studio ma era bravissimo ad affrontare l’interrogazione di Filosofia. Venivamo interrogati al banco e potevamo tenere il libro aperto. Prima che il professore entrasse in classe il mio compagno sistemava accuratamente le dita delle sue mani su ogni possibile paragrafo. Mignolo su Socrate e i Sofisti minori. Anulare su Ippocrate. Medio su Platone. Indice su Aristotele. Pollice libero per gestire meglio gli spostamenti. Se la domanda era “Mi puoi parlare di Socrate e i socratici minori?” il mignolo era pronto ad agire.

Seneca mi ha fatto venire in mente questo episodio e le inesauribili risate di quei momenti.

In quel periodo della mia vita non pensavo alla brevità della vita e ancora meno a come utilizzavo il mio tempo. La gioia, la voglia di giocare riempivano tutte le mie giornate.

Ora riesco ad apprezzare di più quelle stesse parole di Seneca sul tempo che allora mi annoiavano. Ogni sua frase è attuale e piena di saggezza. Sembra impossibile che tutto ciò sia stato scritto migliaia di anni fa.

La maggior parte dei saggi e manuali sulla gestione del tempo o “time-management” dei “guru” del momento attingono al De Brevitate Vitae di Seneca. Uno dei testi assolutamente da leggere se ti senti oppresso dalla mancanza del tempo o se vuoi migliorare l’uso del tuo tempo.

In questo articolo ho provato a riassumere i concetti che mi hanno fatto riflettere di più.

1. La vita non è breve, usa bene il tuo tempo

Noi viviamo solo una piccola parte della nostra vita: tutto il resto, infatti, non è un vivere ma un passare il tempo. I vizi incalzano e ci aggrediscono da ogni parte, né ci consentono di sollevarci e alzare gli occhi alla luce del vero.

Frasi sul Tempo Seneca – De Brevitate Vitae

Perchè ci lamentiamo sempre di non avere tempo?

Io faccio un gioco. Quando sono in coda o passeggio provo sempre a rubare alcuni ritagli di conversazioni. Si parla per la maggior parte di denaro e tempo.

“Se solo avessi più tempo…” “Se avessi 10 anni di meno “. “Se potessi avere la mattina libera….”.

La realtà è che non siamo sazi mai di nulla e non siamo padroni di noi stessi. Siamo sempre presi dall’urgenza del momento e ci dimentichiamo che si tratta del tempo della nostra vita.

Non ci prendiamo cura di noi stessi. Il tempo che abbiamo non è poco, va usato con saggezza.

La vita è sufficientemente lunga, anzi più che abbondante anche per realizzare le grandi e difficili imprese, purché si sappia spenderla bene dall’inizio alla fine.

Frasi sul Tempo Seneca – De Brevitate Vitae

2. Non riservare a te stesso solo gli scarti

Ora che sei giunto al limite estremo della tua vita umana, torna un pò indietro e calcola quanto di tutto questo tempo ti ha tolto un creditore, l’amante, quanto il tuo capo, quanto i tuoi dipendenti e i litigi con tua moglie, le punizioni inflitte alla servitù, l’andare in giro per la città a render visite di cortesia, e ancora a tutti quegli accidenti che ti sei procurato con le tue stesse mani, nonchè il tempo che hai lasciato inutilizzato: tira le somme e guarda quanti sono pochi gli anni in cui sei vissuto per te, di fronte a quelli che hai. Cerca di ricordare quante volte sei stato fermo nei tuoi propositi, quanti giorni ti sono trascorsi come avevi stabilito, quanto tempo hai dedicato a te stesso e quante volte è rimasto impassibile il tuo volto e intrepido il tuo animo, quante persone ti hanno derubato della tua vita senza che tu nemmeno ti accorgessi di ciò che perdevi.

Frasi sul Tempo Seneca – De Brevitate Vitae

È vergognoso che ci riserviamo gli scarti della vita.

Qual è la causa di tutto questo? È che viviamo come se fossimo immortali, non riflettiamo mai che siamo esseri fragili e consumiamo il tempo in modo vorace come se fosse infinito.

L’essere umano non è cambiato per niente. Come ai tempi di Seneca ci sono sempre l’amante, il tuo capo, i dipendenti, i litigi con tua moglie, le visite di cortesia. In più oggi ci sono i social. Tutti coalizzati a rubarti la tua vita.

2. Vivi il presente

Il tuo futuro è incerto, vivi subito.

Frasi sul Tempo Seneca – De Brevitate Vitae

Altra frase che rubo quando sono in coda è. “Quando sarò in pensione finalmente mi dedicherò alle cose che amo”.

Perchè solo quando andrai in pensione? Penserai alle cose che ami quando non avrai più le forze per farlo? Perchè rimandare la tua vita ad un futuro incerto? Il maggior spreco sta nel dilazionare le cose, nel rimandare al futuro la loro attuazione.

Il motto di Seneca è: “Il futuro è incerto, vivi subito”.

3. Il tempo è la risorsa più preziosa che hai

Mi meraviglio sempre quando vedo uno chiedere ad un altro di concedergli un po’ del suo tempo e la facilità con cui questo viene accordato. Lo si chiede e lo si dà come se fosse una cosuccia da niente, si scherza con il bene più prezioso che ci sia, di cui non ci si rende conto perchè è immateriale e percìo lo si stima pochissimo, anzi non gli si da alcun valore.

Frasi sul Tempo Seneca – De Brevitate Vitae

Fa parte della natura umana. Non diamo valore al tempo.

Più passano gli anni, più la risorsa tempo diventa scarsa e più si inizia a pensare al tempo. Quando si scopre una malattia o si è vicini alla morte la prospettiva cambia completamente. Il tempo diventa la cosa più preziosa.

Seneca, De Brevitate Vitae, il valore del tempo - appunti

4. Non fare l’eterno affaccendato

Per l’uomo sempre occupato niente conta così poco quanto la vita: perchè non la conosce; e, in verità l’arte del vivere è certamente la più difficile.

Frasi sul Tempo Seneca – De Brevitate Vitae

“Vado di fretta”, “Sono sempre incasinato”.

“Come stai?” “Bene, ma troppo impegnato”.

Questo è il rumore di fondo della nostra vita.

Seneca divide la vita in tre periodi: presente, passato e futuro. Il presente è breve, il futuro incerto, il passato certo. Gli eterni affaccendati non hanno tempo per volgersi indietro a guardare il passato. Non hanno tempo per analizzare come hanno utilizzato il loro tempo, per capire come migliorare, per ricordare un momento di gioia o di dolore.

Il passato è una parte sacra della vita se lo sai apprezzare.

Solo chi una mente libera e serena può passare in rassegna tutti i momenti della sua esistenza, quelli invece che l’hanno sempre impegnata non possono volgersi indietro, come le bestie al giogo.

Frasi sul Tempo Seneca – De Brevitate Vitae

L’affaccendato non ha tempo per il passato e non vive il presente. Per lui è così breve e senza sosta che non esiste nemmeno il presente. Perchè? Perchè ci sono le “faccende” da fare.

L’affaccendato non è solo impegnato a causa del suo lavoro o dei suoi clienti. È anche indaffarato nel tempo libero.

L’affaccendato sogna di morire in piena attvità. Non vuole smettere di lavorare nemmeno quando il suo fisico è ormai invecchiato. Lotta contro la debolezza fisica e la vecchiaia solo perchè pensa di essere messo in disparte senza il suo “ruolo lavorativo”.

Mai un pò di tempo per stare da solo e riflettere sulla sua vita, su cosa lo fa stare bene o lo impaurisce.

Mai un pò di tempo per leggere. Quanti affaccendati conosci? È cambiato nulla rispetto agli anni in cui è vissuto Seneca?

5. Dedicati alla saggezza

Solo quelli che si dedicano al conseguimento della saggezza fanno buon uso del loro tempo e sono gli unici che vivono veramente perché non solo spendono bene la propria vita ma vi aggiungono pure l’eternità.

Frasi sul Tempo Seneca – De Brevitate Vitae

Eccoci arrivati alla ricetta di Seneca.

La saggezza.

Seneca, De Brevitate Vitae, la saggezza e l'uso del tempo

Veramente impegnati saranno quelli che ogni giorno vorranno avere come compagni Zenone, Pitagora, Democrito e tutti gli altri maestri di virtù, oppure Aristotele e Teofrasto.

Frasi sul Tempo Seneca – De Brevitate Vitae

Conclusioni

Tu: Ho capito, la vita non è breve, il tempo è una risorsa preziosa, non devo dedicarmi a cose futili, non devo correre tra una “faccenda”e l’altra. Ma allora cosa devo fare?

Lucio Annèo Seneca: Dedicati alla saggezza. Se sei saggio nessuna epoca ti sarà preclusa.

Tu: Non ho capito bene. Cosa vuoi dire?

Lucio Annèo Seneca: Puoi discutere con Socrate, dubitare con Carneade, raggiungere con Epicuro la serenità, dominare con gli Stoici la natura umana e coi Cinici addirittura superarla. Leggi e dedicati alla saggezza. Oltre agli anni che vivrai in prima persona potrai catturare anche tutta la conoscenza che ti mettono a disposizione i Saggi che hanno dedicato la loro vita alla conoscenza.

Tu: Inizio a capire… ma come faccio con la famiglia? il lavoro? Dove trovo il tempo? …. Ops scusa non volevo farti quest’ultima domanda.

Lucio Annèo Seneca: Trova il modo per dedicarti in modo saggio alla famiglia e al lavoro senza diventare schiavo. Solo allora potrai trovare il tempo per riflettere, stare da solo e dedicarti alla conoscenza.

Chi è Lucio Annèo Seneca?

Seneca

Lucio Anneo Seneca nasce nel 4 a.C. a Cordova, in Spagna, da Seneca il Vecchio. Fin dalla giovinezza Seneca soffre di svenimenti e attacchi d’asma. A Roma riceve un’accurata istruzione retorica e letteraria, anche se si interessa più che altro alla filosofia. Intraprende la carriera senatoria, diventando avvocato questore, senatore, oratore e scrittore di successo. Seneca sarà poi perseguitato dagli imperatori Caligola e Claudio e sarà costretto all’esilio in Corsica

Resta in esilio fino all’anno 49, quando Agrippina minore riesce ad ottenere il suo ritorno dall’esilio, scegliendolo come tutore del figlio Nerone.

Seneca accompagnerà l’ascesa al trono del giovane Nerone guidandolo durante il suo cosiddetto “periodo del buon governo”. Nerone però intanto va nutrendo una crescente insofferenza verso Seneca. Nel 65 Lucio Annèo Seneca è ritenuto coinvolto in una congiura ordita per uccidere Nerone e viene costretto a togliersi la vita.


Link Interessanti


2 commenti
  1. Alice
    Alice dice:

    Tutti credono che sia il denaro ciò che ci rende ricchi quando invece è il modo in cui spendiamo il nostro tempo. Il problema però è anche capire ciò che ci rende realmente felici e che ci fa stare bene e quindi capire se stiamo veramente spendendo bene il nostro tempo. Non per tutti studiare e diventare più saggi è il modo giusto e forse sarebbe più utile fermarci a riflettere qualche volta, anzi più di qualche, sulle nostre scelte, sulla nostra vita e sulle persone che abbiamo deciso ( deciso davvero?) di frequentare.

    Rispondi
    • stefano
      stefano dice:

      Ciao Alice, Davvero un bel commento. Fermarci, riflettere sulle nostre scelte e sulla nostra vita. Concordo in pieno. Sul fatto della scelta delle persone, penso che si possa decidere molto in autonomia anche se delle volte si ha la sensazione di non poterlo fare.
      grazie ancora per aver scritto la tua riflessione

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *